Friggitrice senza olio Aicok AH F001: Recensione

Anche Aicok ha messo in commercio un proprio modello di friggitrice di ultima generazione, vale a dire la Airfryer, quella tipologia che sfrutta esclusivamente l’altissima temperatura dell’aria per cuocere e friggere. Il suo modello AH F001 è molto valido e si contraddistingue per un notevole rapporto qualità/prezzo. Infatti, il costo è decisamente contenuto ed accessibile e molti sono i benefici che apporta, percepibili fin dal primo utilizzo.

Per quanto riguarda l’impiego potremmo dire che è molto intuitivo, ma le prime cotture potrebbero aver bisogno di qualche attenzione in più circa le tempistiche in quanto nella dotazione iniziale non vi è un ricettario. Tuttavia per le cotture basilari, cioè quelle solitamente più ricorrenti, vi è un apposito adesivo sopra l’apparecchio indicante i gradi e i minuti specifici per ciascun prodotto. Per controllare il livello di cottura basta aprire lo sportello mentre la friggitrice è in funzione; essa passerà alla modalità stand-by e riprenderà la cottura fino al termine impostato non appena viene agganciato nuovamente il cestello contenente gli alimenti.

Dicevamo che l’utilizzo della friggitrice Aicok è intuitivo in quanto è composta da solo due manopole: quella delle temperature e quella del tempo. Mentre la manopola delle temperature va dagli 80° ai 200°, il timer va da 0 a 30 minuti, quindi qualsiasi cibo può esser cotto in massimo mezz’ora, che pensandoci bene è molto poco! Quando la macchina raggiunge lo 0 emette un suono di avvertimento e poi si spegne automaticamente. Il consiglio che vi diamo per cuocere al meglio i vostri prodotti è di impostare la metà del tempo necessario alla cottura, così da estrarre il cestello, girare gli alimenti, e farli cuocere una seconda volta per i minuti restanti. In questo modo vi garantite una cottura quanto più uniforme.

Il vantaggio più grande che deriva dalla friggitrice Aicok è che si fa quasi a meno dell’olio d’oliva, elemento che incide positivamente sia sul portafogli sia sulla salute. L’aspetto “low oil” consente infatti di mangiare assumendo una quantità ridotta di grassi, ma senza rinunciare al gusto. L’esempio più classico è dato dai bastoncini di patate fritte, se si comprano di quelli surgelati basterà inserirli a 200° e lasciarli dai 15 ai 20 minuti per avere una croccantezza pari a quella della frittura con olio, ma più leggera. Infatti i prodotti cotti con l’aria calda si presentano subito più leggeri al palato e si digeriscono meglio. Servirà una pennellata leggera di olio solo nel caso di patate sbucciate e tagliate in casa e tutti gli altri prodotti non congelati. Vi assicuriamo che anche in questo caso con pochissimo olio si ottengono dei risultati veramente buoni.

Un altro aspetto positivo che ci teniamo a sottolineare è che l’apparecchio è estremamente silenzioso quando è in funzione, cuoce e frigge senza fare rumore e senza rilasciare odore. Sappiamo tutti quanto sia spiacevole l’odore del fritto in casa e quanto tempo ci vuole per mandarlo via! Con questa friggitrice non si incorre più in questi problemi, non si devono tenere aperte le finestre né accendere le ventole perché è completamente inodore. L’unica accortezza che si rende necessaria dopo il suo impiego è il raffreddamento; la parte esterna dell’apparecchio non si surriscalda, ma quella interna ovviamente sì, quindi occorre attendere almeno 30 minuti prima di rimuovere la vaschetta e procedere con il suo lavaggio. Quindi, come qualsiasi altra stoviglia, anche la friggitrice Aicok può esser lavata al termine dei pasti.

Rating: 4.5/5. From 4 votes.
Please wait...