Friggitrice Philips HD9220/20 AirFryer Viva Collection: Recensione

Negli ultimi anni anche la Philips ha fatto propria la tecnologia Rapid Air, vale a dire quel processo che sfrutta la circolazione di aria ad elevata temperatura per la cottura degli alimenti ed uno dei suoi migliori prodotti presenti sul mercato è la AirFryer Viva Collection HD9220/20. 
I principali aspetti positivi dell’apparecchio appena citato si rintracciano nella grande versatilità di utilizzo e nella promozione di un’ alimentazione più salutare. Parliamo di versatilità perché questo modello non si limita solo a cuocere gli alimenti come un qualsiasi forno, ma può anche friggerli, arrostirli e grigliarli e fa tutto questo quasi esclusivamente senza olio! Sì, avete letto bene, è possibile gustare delle verdure croccanti anche con una piccolissima pennellata d’olio, non di più!

Facilità di utilizzo e lavaggio

Un altro aspetto da apprezzare della AirFryer Viva Collection HD9220/20 è la sua facilità di utilizzo: occorre solamente impostare il timer e la temperatura desiderata per ottenere dei grandi risultati. L’impostazione è quindi abbastanza basica, ma consente tuttavia di fare cotture diverse e tutte decisamente light, in quanto contenenti un ridottissimo contenuto di olio.
Nonostante questa versione sia la più piccola della linea Viva Collection Philips, la capacità del suo cestello è notevole, si parla infatti di 800 gr, il che significa che si può arrivare a cucinare per 5 persone, se non addirittura per 6 persone se si fanno delle porzioni più piccole. Ovviamente non è indispensabile che il cestello venga riempito del tutto per far funzionare l’apparecchio e chi deve preparare un pasto solo per una o due persone può cucinare alimenti diversi, come un secondo piatto ed un contorno per esempio, sempre che i tempi e le temperature di cottura necessari siano gli stessi. Per dividere i cibi dal cestello consigliamo l’acquisto dello strumento ad hoc, vale a dire il separatore verticale, un accessorio davvero molto utile che va preso a parte in quanto non è incluso nel kit iniziale.
Come quasi tutti i modelli di AirFryer di casa Philips, anche quello da noi esaminato si sviluppa principalmente in altezza e ciò consente di non creare un ingombro eccessivo in cucina. Un altro vantaggio è che non vi fuoriescono odori, quindi si può friggere senza lasciare traccia nei vestiti né in cucina, e neanche, ovviamente, nelle varie stanze vicine alla cucina.
In merito alle performance possiamo dire che sono davvero soddisfacenti perché, sia impiegando cibi precotti o prefritti sia utilizzandone altri freschi, si ottengono dei piatti molto gustosi, sempre cotti perfettamente se si seguono le indicazioni riportate nel ricettario che fa parte della dotazione iniziale. Per chi volesse controllare la cottura in corso, dato che non è possibile vedere niente da fuori e bisogna aprire il cestello, consigliamo di fare molta attenzione perché fintanto che il timer non raggiunge lo 0, lo strumento continuerà a lavorare.
Ogni tipologia di cottura finisce quando il timer si azzera, quindi dopo si rende necessario rimuovere il cavo dalla corrente e lasciar freddare l’apparecchio, che tuttavia garantiamo che non si surriscalda esternamente durante l’utilizzo. Al termine del raffreddamento, che si ottiene dopo circa 30 minuti, si può procedere con la pulizia, a mano o in lavastoviglie, del cestello e del cassetto rimovibile.

Perché acquistarla

Dato che il test effettuato su questo prodotto della Philips è stato molto positivo, ne consigliamo vivamente l’acquisto. 
Se paragonata al molteplice impiego e al fatto che consente di mangiare alimenti più sani, la spesa iniziale passa indubbiamente in secondo piano. È vero che si tratta di un esborso economico che va fatto subito, ma i benefici che ne trarrete dureranno per anni, quindi secondo noi vale la pena provare.

Rating: 1.0/5. From 1 vote.
Please wait...