Friggitrice Duronic AF1/ B Jet Airfryer: Recensione

Disponibile nel colore del bianco e del nero, la friggitrice di casa Duronic AF1/ B Jet Airfryer, si presenta come una macchina compatta, le cui linee si sposano bene con le cucine moderne. 
L’elemento che la differenzia dalle friggitrici tradizionali è la tecnologia che sta alla sua base, la quale consente di scaldare, friggere o arrostire i cibi sfruttando esclusivamente la circolazione dell’aria calda.

Ciò si traduce quindi in un risparmio di olio e in un’alimentazione più salutare, senza rinunce: abbiamo piacevolmente riscontrato infatti che tutte le qualità decantate di questa friggitrice corrispondono al vero! In circa 15 minuti si può ottenere un ottimo piatto di patatine a bastoncino croccanti e sfiziose, senza l’utilizzo di olio. Chiariamo tuttavia che l’esempio appena riportato riguarda delle patatine surgelate, mentre se si volessero fare delle patatine fresche si può ottenere un’adeguata croccantezza con un quantitativo irrisorio di olio, giusto un filo da spennellare direttamente sulle patate prima di metterle nel cestello. È bene ricordare infatti che non va messo olio o sale nei prodotti dopo che il cestello è stato inserito nell’apparecchio: tutti gli alimenti devono essere puliti, tagliati, conditi al di fuori del cestello. 
Prima di procedere con le analisi dettagliate, ci teniamo a specificare che la Duronic AF1/ B Jet Airfryer non consente solo di cucinare in maniera leggera i contorni, i primi o i secondi piatti, ma anche i dolci! Un esempio? In 15 minuti si può ammorbidire delle fette di ananas leggermente cosparse di zucchero a velo, a cui aggiungere una goccia di Maraschino dopo la cottura, un dessert semplice, ma vincente!

Come funziona

Un fattore che abbiamo immediatamente apprezzato nel provare questa friggitrice Duronic è il suo utilizzo intuitivo. Tutto quel che occorre per cuocere o riscaldare gli alimenti è a portata di mano, i due elementi da impostare infatti sono proprio al centro dell’apparecchio. Essi sono il regolatore del timer, fino ad un massimo di 30 minuti, e quello della temperatura, che può essere al massimo di 200°. Alcuni esempi di impostazioni di cottura, come per esempio le patatine, sono riportati su un adesivo direttamente sulla friggitrice, mentre le altre sono specificate nel libretto delle istruzioni che, in caso di perdita, è recuperabile e scaricabile anche online direttamente dal sito web della Duronic. 
Le operazioni da fare per friggere o arrostire con l’aria calda, sono esclusivamente due: riporre il cibo nel cestello, facendo attenzione a rispettare le quantità massime consentite, e a tal proposito segnaliamo che la capacità del cestello è di 2,2 litri, ed impostare poi i tempi e la temperatura di cottura. Se invece si vuole impiegare la friggitrice come forno, abbiamo riscontrato che si ottengono dei risultati migliori scaldandola un po’ prima, come si è soliti fare con il forno tradizionale. Quindi in questo caso occorre lasciare vuoto il cestello ed impostare 3 minuti nel timer e 150° come temperatura; quando il timer raggiunge lo 0, si può procedere eseguendo gli stessi passaggi citati sopra.

Come si pulisce

Uno dei pregi della Duronic AF1/ B Jet Airfryer è che non permette di sporcare in cucina, ma ovviamente la vaschetta inferiore al suo interno accumula gli scarti e necessita di essere lavata al termine di ogni cottura, o meglio dopo almeno 30 minuti dalla fine del suo utilizzo. La prima cosa che occorre fare quando si è conclusa l’operazione di riscaldamento o cottura è staccare il cavo dalla corrente e lasciar raffreddare la friggitrice per una mezzora.
Dopodiché si può procedere con il lavaggio smontando i vari componenti della friggitrice, vale a dire il cestello, la griglia e la vaschetta. Il consiglio è di lavarli a mano con un panno umido o con una spugna morbida in caso vi sia parecchio sporco, ma all’occorrenza sia il cestello sia la vaschetta possono esser messi in lavastoviglie. La griglia, che con un po’ di pressione si riesce a staccare dal cestello, va lavata solo manualmente utilizzando, possibilmente, del detersivo liquido e uno spazzolino da cucina.

Perché sceglierla
In estrema sintesi, oltre ai vantaggi elencati finora, che ricordiamo sono la cottura salutare dei cibi, la facilità d’impiego e di pulizia, consigliamo l’acquisto di questo apparecchio in quanto ha un prezzo decisamente accessibile e in base alle performance possiamo garantire che il rapporto tra prezzo e qualità è veramente notevole.

No votes yet.
Please wait...